Insicurezza, come sconfiggerla

come sconfiggere insicurezza

Se ti capita di non sentirti “all’altezza” di fare le cose, o di sentirti colpito nell’io dalle osservazioni di amici e colleghi (anche quando queste sono, in realtà, soltanto delle semplici osservazioni inoffensive), allora anche tu hai problemi di insicurezza

Non sei l’unico, capita a molti. E così come a te, è capitato per tanto tempo anche a me. Ero così insicuro a volte, da lasciarmi convincere della mia incapacità da argomentazioni e critiche completamente prive di logica. 

Un giorno poi ho capito alcune cose importanti riguardo l’insicurezza, che mi hanno portato ad essere molto più sicuro di me, avere più autostima e a sentirmi capace di raggiungere qualsiasi risultato. In questo articolo ho deciso di condividere queste mie nuove conoscenze con te.

E’ importante innanzitutto che tu sappia (come abbiamo già detto) che l’essere umano è, per natura, spinto durante tutta la sua vita a combattere per qualcosa. A sforzarsi per ottenere dei risultati che si prefigge. E’ questo che rende l’uomo attivo e combattente, e non passivo, durante la sua vita. Il fatto di sapere che combatte per ottenere qualcosa.

Ora, quando tu sei insicuro, è perché non ti senti in grado di ottenere qualcosa, di raggiungere un risultato. Questa paura però è spesso irreale, dettata quindi non da una tua reale incapacità, ma dal fatto che tu consideri te stesso “perfetto”, e superiore. 

Questa considerazione sbagliata di sé è nociva, in quanto come scritto nel libro Psicocibernetica, pensare a se stessi in termini assoluti non permette di esprimerci al meglio.

Porsi un obiettivo è importante, soprattutto quando sono obiettivi elevati (come ad esempio la felicità, il successo o la salute), ma non è bene pensare ad essi come qualcosa di già presente in noi (“sono felice e basta”), ma come qualcosa da ottenere, e da migliorare in noi stessi. 

Questo perché quando siamo in lotta per ottenere qualcosa, la nostra vita ha molto più senso, e riusciamo ad esprimere noi stessi soltanto quando entriamo in azione per raggiungere ciò che vogliamo.

Colui che crede di essere già il migliore calciatore del mondo, ad esempio, non avrà nessuno stimolo a fare meglio. E questo lo porterà a difendere la sua posizione, piuttosto che ad agire per ottenere qualcosa. 

Lo stesso accade ad un campione sportivo. Una volta vinto un campionato, avrà un titolo da difendere. Al contrario, coloro che si sforzano per raggiungere un obiettivo, spesso stravolgono ciò che si dava ormai per certo, riuscendo ad ottenere ciò che si erano messi in testa. 

Come combattere l’insicurezza e vincerla

Per combattere e vincere l’insicurezza scendi dal tuo piedistallo. Non pensare di essere il migliore, e che per questo non valga la pena combattere per ottenere ciò che desideri. 

Se scendi dal tuo piedistallo, questo farà soltanto bene a te stesso, al tuo potere creativo dell’immaginazione, e di darà molta più sicurezza in te stesso, perché non avrai più una posizione da difendere, ma soltanto un sacco da imparare, di errori da commettere e di strada da percorrere per raggiungere i tuoi obiettivi, per ottenere ciò che desideri.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *