Sofrologia: Cos’è, come funziona ed esercizi pratici

sofrologia

All’inizio sono sempre stato molto scettico su questo tipo di “terapie” della mente, come può essere la sofrologia. Pensavo non funzionassero. In realtà mi sono reso conto che mi sbagliavo, e che il potere della nostra mente è davvero incredibile.

Quindi ho capito che valeva la pena provare queste tecniche, e ho deciso di condividerle anche con te, affinché anche tu possa realizzare tutto quello che desideri per davvero con il tuo cuore, riuscire a superare le difficoltà ed essere felice.

Cos’è la sofrologia

La Sofrologia è una tecnica elaborata nel 1960 dal Dr. neuropsichiatra Alphonso Caycedo che permette di prevenire e curare l’igiene mentale e le malattie psicosomatiche.

Il termine Sofrologia è un neologismo, dal greco “SOS” (armonia) “FREN” (mente) e “LOGOS” (studio)

Studia la coscienza umana e le sue potenzialità e permette a chi la sa sfruttare al meglio di ottenere risultati formidabili soltanto sfruttando la propria mente.

Come funziona la sofrologia

La sofrologia consiste nel visualizzare con molta intensità gli aspetti e caratteristiche, o circostanze, nelle quali vogliamo migliorare, come se stessero succedendo davvero d’avanti a noi.

Il miglior momento per praticare la sofrologia è la notte, nel proprio letto, un attimo prima di addormentarsi.

A molti di noi costa fatica addormentarsi e conciliare il sonno, perché iniziamo a pensare, a preoccuparci e ad essere nervosi. In realtà la notte prima di addormentarsi è un momento in cui la nostra mente cosciente è al minimo delle sue funzionalità, e il nostro subconscio è molto più forte e presente.

La mente non ha soltanto il potere di farci avere insonnia e mal di testa, ma anche, al contrario, di condizionarci nella creazione di realtà positive per noi, in quanto il potere creativo della mente funziona in entrambi i sensi.

Quindi utilizzando la sofrologia è possibile migliorare quegli aspetti del nostro io che vogliamo cambiare, semplicemente “immaginando” di starli vivendo per davvero.

Esercizi di sofrologia

Immagina te stesso mentre stai facendo perfettamente quello in cui vuoi migliorare, ricreando nella tua mente le circostanze con chiarezza e nitidezza, nella forma il più reale possibile. Ad esempio, se sei uno studente, potrai vederti di fronte all’aula del tuo esame, mentre rispondi al meglio alle domande del test, e passi la prova.

Visualizza te stesso mentre controlli le situazioni e circostanze che desideri superare e nelle quali vuoi migliorare.

Senti di star vivendo per davvero queste esperienze, e crea con la tua immaginazione tutti i dettagli e particolari della nuova esperienza. Se però ti senti coinvolto particolarmente, abbassa un po’ l’intensità con la quale vedi queste nuove cose e provi queste nuove esperienze.

Fai questo esercizio tutte le notti, prima di andare a dormire, e ogni volta in maniera più intensa e reale.

Quanto tempo dedicare alla sofrologia?

Ma quanto tempo bisogna dedicare alla sofrologia, affinché essa possa portarci la realtà che desideriamo? E’ sufficiente dedicare a questo tipo di visualizzazioni soltanto alcuni minuti, poco prima di coricarsi ed addormentarsi. In questo modo permetterai al tuo subconscio di creare per te queste realtà che ti immagini stiano già accadendo.

Quando ci troveremo d’avanti alle situazioni difficili che abbiamo già immaginato, sapremmo superarle in maniera semplice. Da qui a creare le esperienze positive immaginate anche nella vita reale c’è soltanto una linea molto sottile, e molto semplice da superare.

Spero che questo esercizio di sofrologia possa aiutarti ad ottenere quello che desideri, e ad essere felice.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *